La Ciacarade

Osteria tradizionale Friulana

OSTERIA

La nostra storia

L’osteria La Ciacarade è aperta almeno dal 1965, questo perchè gli archivi storici di Udine andarono a fuoco proprio nel 1965 rendendo impossibile datare con certezza l’osteria.
Ciacarade temine dialettale usato per definire il chiacchiericcio informale tra commensali è sempre stata una fucina di incontri anche decisivi per il territorio. Basti pensare che all’indomani del terremoto del 1976 che colpì il Friuli, proprio da una saletta della Ciacarade si decisero politicamente le sorti della ricostruzione della regione.
Proprio in virtù di questo legame col territorio prediligiamo adoperare le nostre eccellenze enogastronomiche locali.

OSTERIA

La nostra Storia

L’osteria La Ciacarade è aperta almeno dal 1965, questo perchè gli archivi storici di Udine andarono a fuoco proprio nel 1965 rendendo impossibile datare con certezza l’osteria.
Ciacarade temine dialettale usato per definire il chiacchiericcio informale tra commensali è sempre stata una fucina di incontri anche decisivi per il territorio. Basti pensare che all’indomani del terremoto del 1976 che colpì il Friuli, proprio da una saletta della Ciacarade si decisero politicamente le sorti della ricostruzione della regione.
Proprio in virtù di questo legame col territorio prediligiamo adoperare le nostre eccellenze enogastronomiche locali.

Tradizione e Territorio

All’indomani del terremoto del 1976 che colpì il Friuli, proprio da una saletta della Ciacarade si decisero politicamente le sorti della ricostruzione della regione.
Proprio in virtù di questo legame col territorio prediligiamo adoperare le nostre eccellenze enogastronomiche locali.

Tradizione e Territorio

All’indomani del terremoto del 1976 che colpì il Friuli, proprio da una saletta della Ciacarade si decisero politicamente le sorti della ricostruzione della regione.
Proprio in virtù di questo legame col territorio prediligiamo adoperare le nostre eccellenze enogastronomiche locali.

Un Cuoco in Campagna

Le composte e i sottoli di “Un Couco in Campagna” sono preparati esclusivamente con verdure di stagione e soprattutto del territorio friulano. Potete assaggiarli all’interno del nostro menu grazie ad un tris di differenti sapori e sono disponibili alla vendita.

Un Cuoco in Campagna

Le composte e i sottoli di “Un Couco in Campagna” sono preparati esclusivamente con verdure di stagione e soprattutto del territorio friulano. Potete assaggiarli all’interno del nostro menu grazie ad un tris di differenti sapori e sono disponibili alla vendita.

I nostri prodotti

I prodotti un cuoco in campagna li trovate in vendita in Osteria, se vuoi saperne di più mandaci una mail.

asparagi

INGREDIENTI;
Asparagi bianchi, asparagi verdi, aceto di vino, olio do girasole, vino bianco (contiene uova, latte e solfiti), sale, zucchero.

veca

INGREDIENTI:
Cavolo cappuccio 40%, carote 30%, olio di semi di girasole, aceto di vino bianco, sale,
zucchero, semi di cumino.

composta di peperoni

INGREDIENTI:
Peperoni 50%, peperoncini, cipolla, pomodo-ro, olio semi di girasole, aceto di vino bianco, sale, zucchero, aglio.
Prodotto da: Un cuoco in campagna.

zucca e rosmarino

INGREDIENTI:
Zucca, olio di girasole, aceto di vino bianco, peperoncino, rosmarino, sale e zucchero.

zucchine sott'olio

INGREDIENTI:
Zucchine 60%, olio di girasole, cipolla bianca (contiene solfiti), aceto di vino bianco, sale,
zucchero, origano.

straccetti di rapa

INGREDIENTI:
Rapa 75%, olio di semi di girasole, aceto di vino bianco, vino rosso (contiene solfiti), sale, zucchero, alloro.

Vuoi sapere di più sui nostri prodotti?

Fai un'ordine

19 Luglio

Cena con musica dal vivo